Scrivono di me

Alcune recensioni dei miei libri apparse sui media

Patrizio Nissirio

Con Gli Sciacalli, Carlini si conferma un protagonista del romanzo storico italiano, basandolo - come dovrebbe sempre essere - su un solido lavoro di ricerca, ma anche sulla rara capacità di trasferire gli accadimenti nella forma di un romanzo avvincente. Davvero 'Un grande giallo italiano', come recita il sottotitolo.   

 

 

 

Matteo Bianchi

Il nuovo romanzo di Alessandro Carlini intende delineare attraverso il microcosmo ferrarese l’Italia dell’immediato dopoguerra, nonché mettere in luce alcune zone d’ombra della nostra storia rammentando fatti realmente accaduti. Tra le pagine di un noir atipico si rivela un libro del ricordo e dell’oblio...

Marcello Sorrentino

Lo stile narrativo di Alessandro Carlini risulta veramente originale: la sua dote nella scrittura la si può notare già leggendo le prime pagine del libro. Il suo linguaggio fine e arguto riesce a essere comunque chiaro e diretto, utilizzando aggettivi forti, descrizioni secche ma dinamiche. Lo definirei un vero e proprio giallo d’inchiesta

 

 

Patrizia Debicke

'Gli sciacalli' è un tragico giallo d’inchiesta, una storia, vera ma non facile, che si poteva raccontare e provare a spiegare solo così, in veste di avvincente romanzo noir, come ha fatto Alessandro Carlini, per riaccendere le luci su una pagina di storia della sua Ferrara.

Francesco Franchella

‘Gli Sciacalli’ si pone così in continuità con la Ferrara raccontata da Giorgio Bassani, in un dialogo diacronico che unisce i due autori e che sfocia nel genere del romanzo storico di rimando vagamente manzoniano.

Carlo Valentini

Un genere non molto frequentato in Italia: il romanzo storico. Ovvero si prendono documenti originali e su di essi si costruisce un racconto fedele, seppur con qualche licenza narrativa. A colmare la lacuna è il giornalista Alessandro Carlini col libro Gli Sciacalli, un grande giallo italiano...